TINA2 – CALL MASH UP

Il futuro è nelle relazioni

Alcun* hanno proposto di condividere le idee, di scrivere insieme, di trasmutare i testi degli altri.

È il momento di farlo.

Chi vuole ha la possibilità di entrare nei testi degli altri, affondarci le mani, esplorarne le regioni incognite, approfondirne gli scorci, espanderne le soglie, ibridarne i materiali, glossarne le ambiguità, redigerne lore e manuali, portarne a massa critica gli elementi di base.

Sotto trovate una lista di spunti tratti dai testi completi che ci sono già arrivati. Sono divisi per categorie: Agency, Clima, Legendarium, Lingue, Mostropedia, Organizzazione, Paesaggi, Pharmakon, Sacro, Scenari, Sogni, Strumento, Visioni.

Ogni autore può scegliere fino a un massimo di quattro spunti da sviluppare in un testo di 3000 battute. Stile, genere e struttura possono essere adottati liberamente, dalla didascalia al flusso di coscienza. È possibile modificare gli spunti proposti e proporne di nuovi. Chi ne sentisse la necessità può richiedere il testo completo di riferimento.

La deadline per tutti i testi (scenari già proposti e sviluppi) è fissata per il 15 novembre.

Di seguito la sintesi estrema degli argomenti che sono già arrivati, raggruppati per parole chiave/categorie. Si può scegliere un massimo di quattro elementi e svilupparli in modo indipendente dallo scenario di partenza.

Agency

– Kunda lo sciamano di Kindu, Congo, 1999 (chi è, quali sono i suoi saperi e le sue prassi, come le ha apprese)

– Rider come classe giocante di gdr (descrizione, abilità, equipaggiamento)

Clima

– tempo meteorologico dei sogni (cicloni neri, tifoni, trombe d’aria, ecc.) come funziona? Quali sono gli elementi e i cicli che lo compongono? È in corso un cambiamento climatico nei sogni?

Le trombe d’aria erano nere, giganteschi coni neri di aria turbinante che avrebbe presto distrutto tutto.

Trame di racconti possibili come previsioni meteorologiche sullo sfondo del cambiamento climatico

– Nuove mappe climatiche post cambiamento/i.

– Ciclo dell’acqua in atmosfera corrosiva ricca di particolati e microplastiche di pianeta-industria in cui estrazione e produzione non si fermano mai.

– Studio sull’incidenza del riscaldamento climatico e del mutamento degli ecosistemi marini e fluviali rispetto all’aumento della flora batterica.

Legendarium

Genesi raccontata dal punto di vista di un cacciatore/raccoglitore del paleolitico o della foresta amazzonica.

Historia del Coltan: Libro I, Origini del minerale (leggende, geologia, grandi migrazioni sotterranee del minerale, mitiche prime scoperte); Libro II, Le guerre del Coltan (cicli fantastici; eventi storici).

– Cerchi dell’albero della carne al centro della foresta, il guardiano di tutte le forme: “Ogni linea è curva, ogni storia è un cerchio”.

– Le trame-tessere di mosaico che rivelano la tessitrice dell’invisibile ragnatela, dove ciò che è invisibile non lo è davvero e dove tutte le forme possibili sono una sola.

– Cronaca degli eventi che avvengono sulla zona di confine/interfaccia del corpo.

Res Gestæ di levrieri leggendari.

– Racconti di gas degli strati carboniferi sotterranei dello Inyan Kara (il raccoglitore di rocce).

– Regesto degli atti del branco composti da vocalizzazioni (ululati, abbai, ringhi, guaiti), posture (espressioni facciali, erezione pilifera, posizionamento di coda e orecchie, linguaggio corporale) e marchi odorosi (urine, feci, secrezioni ghiandolari, raspamento del terreno, strofinamento del corpo).

– Improvvisazione orale di un Manaschi kirghiso a partire dal manas (poema epico).

– La vera storia di Su Ju Malmurado (Il giogo pietrificato).

– Ipotesi sulle diverse funzioni dei nuraghe.

– Le odissee degli oggetti (produzione, logistica, stoccaggio, distribuzione, vendita/acquisto, utilizzo, riparazione, rifiuto, riciclo, dispersione, spionaggio, pirateria…).

– Peripezie ignote per mari e per terre dell’idolo Yojo, in seguito all’affondamento del Pequod.

– Epopea di architomie, racconti leggendari di migrazioni di frammenti (cianobatteri, funghi, piante).

– Zibaldone di leggende sui funghi.

– Le Cronache di Octofuss: stralci

– Storie della Spada Mietitrice.

– Leggenda dell’ultimo Búrkitshy, il cacciatore mongolo di aquile o della prima aquila usata sui monti Altai per la caccia.

– Versi di tecno-poema didascalico/haiku accelerazionista sulle nubi di Naniti.

– Miti fondativi e canti epici della gente del carrozzone (soggettività difformi e divergenti, una promessa di salvezza per persone apolidi, clandestine, native, neurodiverse, omosessuali, trans, emarginate, alienate, non conformi, ribelli).

– Leggende iscritte sottoterra degli uccelli campanelli.

– Le avventure della bambina dai denti aguzzi e la lingua prensile che gioca il gioco della fame.

– Giochi di caccia della bambina con il coltello dal manico d’osso che guida il branco degli apici (otto lupi grigi).

– Le memorie orali delle streghe mestize.

– Versi del lupo celeste dopo che le donne gli hanno rubato il fuoco.

– Cronache della guerra dei mondi: i batteri invadono il macrocosmo!

– Fiabe davanti al falò durante la fine del mondo.

– La nascita delle Donne Alci dal fumo degli incendi dei boschi (baccanti con corna d’alce che in alto diventano volute di fumo e mani).

Lingue

– Glossario di parole bianche cioè invisibili nella scrittura.

– Neolingua di Kindu 2099: glossario con traduzioni/interpretazioni storico-antropologico-poetiche.

– Glossario di parole-spore.

– Ipotesi di urlo/richiamo di Tina, [“canto di sirena proveniente da un continente, da un mondo, che avevamo ignorato troppo a lungo e che ora, finalmente, si imponeva al nostro udito”].

Mostropedia

– Vita del feto: unborn, colui che non è nato, che non è venuto al mondo, che esiste senza esserci, che scatena immaginario senza occupare alcuno spazio nel mondo.

– Vita e morte di un’anguilla.

– Vita e morte di un algoritmo che ha il nome di una poetessa (Alfonsina Storni)

– Scheda entomologica degli psocotteri (mangialibri).

– Scheda tassonomica della specie “angelo”.

– Descrizione/evocazione antropologica dei camminatori della Grande Pianura.

– Scheda tecnica della pantera: “due occhi come fari splendenti. E dietro quelle stelle fisse, un corpo nero pece, percorso da bagliori metallici e scariche di led. C’erano mille modi per morire, per “perdere” l’agoge. Ma il consiglio ne aveva ideato un altro. Uno più efficace, più raffinato e più metodico: la pantera”.

– Inferno verde, oltre la porta orientale della città dei competitors: flora e fauna [“Qualcosa, qualcuno, sbucò dal folto della foresta. Un muso immenso, coperto di squame e scaglie acuminate, dal colore indescrivibile, a metà strada tra un mazzo di fiori variopinti e un dipinto astratto. le immense fauci si spalancarono”].

Character design delle 12 donne nuove elettriche [“Sanno tutto. Hanno in memoria milioni e milioni di dati sull’umanità, analisi mediche, video Youtube, enciclopedie scientifiche e non, articoli di cronaca, riprese di eventi sportivi, tutti quelli registrati dall’umanità, in tutto il pianeta, concerti, cerimonie, telegiornali, fiction, libri e documentari, dati che riguardano i satelliti, tutte le trasmissioni televisive dall’inizio alla fine della tivvù, il trasporto aereo e ferroviario, la fisica quantistica, la moda dall’inizio dell’umanità ai giorni nostri, tutto; non prendono sempre la stessa forma”].

– Mutazioni possibili nella struttura genetica dello scorpione determinate da esposizione a radiazioni.

– I cadaveri non sono inerti: studio su suoni, odori, colori e mutazioni prodotti dalla decomposizione.

– Morte come passaggio di soglia lungo la catena alimentare: schema delle attività animali che incorporano proteine, grassi, carboidrati dei cadaveri nella catena alimentare.

– Scheda tassonomica della Mushroom Lady [“A mushroom lady dressed in yellow, smelling of excrement. The Mushroom Lady’s yellow dress was woven in the earth with spongy filaments connecting their wisdom to the flightpath of thousands of flies…”].

Organizzazioni

– Strategie e tattiche di lotta della confraternita del segno contro ogni tipo di onda elettromagnetica (esempio: ripopolazione di specie animali nelle zone dense di onde; esclusione del sabotaggio dei ripetitori 20g dotati di sistemi di difesa impenetrabili).

– Manifesto dei non camminatori, vecchi anarchici riuniti in minuscole comunità temporanee collocate ai margini della grande pianura.

– Piano di intervento giornaliero della Polyfood, agenzia di rastrellamento di cibo.

– AYIGC (Alice Young Institute for Gifted Children), Bronx NY, Open Day.

– I bambini Tina, hanno circa 11-12 anni e possono contare sull’aiuto di persone più grandi con requisiti particolari di affidabilità.  Il motto di TINA: la salvezza inizia subito.

– Il consiglio del villaggio sulla scogliera: organizzazione politica dell’ecosistema.

– I Signori della Guerra giungono da Oriente per saccheggiare; molluschi e crostacei giungono da sud: geo-eco-politica dei flussi migratori.

– La setta dell’Abisso Ineffabile [“laddove non vi è distinzione, tra Ormazd e Mainyu. Nell’eternità silenziosa del signore, sboccia l’oleandro. Noi non abbiamo altro scopo che onorare la vita”]. Testimonianze degli atti e delle operazioni della setta.

– Fondazione di una comunità di scorpioni per affrontare l’inverno.

– Piano decennale della Cajun Liviana per facilitare l’adattamento della mente umana ai cambiamenti ambientali e sociali e garantire la prosecuzione dei consumi (sfruttando come modelli mais e api).

– Manifesto eco-sindacale contro l’assolutismo dei consumi.

– Pagine di diario/articoli di giornale/blog/storie social/web comics/podcast sugli exploit di alcuni membri del carrozzone che usano i poteri donati da Tina per salvare nuovi emarginati e vendicare soprusi e diseguaglianze.

– Tina è stata una grande rivoluzione: articoli, documenti audio-video, interviste su avvenimenti e retroscena.

Paesaggi

– L’ambiente urbano di notte con l’illuminazione artificiale scarsa e malfunzionante cosa diventa? Urbanografia notturna di Bologna [o di qualsiasi altra città].

– Mappa di Njongata, la città che non esiste.

– Congo 2099: geografia (mutamenti climatici, mutamenti dell’ecosistema, mutamenti della scienza che li analizza); scheda paese (per quali interessi? per quali agencies?); notizie di agenzie di informazione (quali e come saranno le agenzie di informazione? quali saranno i loro mezzi e scopi?); testimonianze (di umani e non umani, viventi e non viventi).

– Mappa di un territorio rivelata dai venti e dai rumori in movimento.

– Mappa del sentiero dell’Orso nero per colmare le lacune delle mappe socioneuronali.

– Cartografia/mappa lakota delle Pahá Sápa (Black Hills, ma anche il cuore di ogni cosa che è).

– Mappa acustica strategica (relazione tecnica sul monitoraggio fonometrico + strategie per agevolare, favorire e aumentare gli effetti benefici dell’esposizione al rumore ambientale ecosistemico in contesti non urbani o strategie per innestare rumori ambientali ecosistemici in contesti urbani come antidoto all’inquinamento acustico).

– Geografia delle anomalie: luoghi di manifestazione di diversi strati di realtà (paesaggi di spaziotempo incongrui, sacche con leggi fisico-chimiche altre, flore e faune di ecosistemi fantastici, varianti storiche divergenti, ecc.).

– Mappa del Centro-Italia attraversato dal carrozzone con luoghi in evidenza.

– Disegni dinamici composti da formiche in movimento.

– Terra-terrario di agency sconosciuta.

– Necropoli digitali popolate di forme di vita altre, Internet degli spiriti.

– Studio anatomico di esseri bizzarri.

– Mappa/tassonomia/legendarium di reti stradali come esseri fantastici.

– Mappa/tassonomia/legendarium di catene montuose come esseri fantastici.

– Topografia di Alce, la città sospesa.

Pharmakon

– Paziente 0 del virus del tempo (manifestazione della malattia in prima persona umana/non-umana; articolo scientifico o sensazionalistico; patogenesi in terza persona).

– Stralci di diario nel passaggio tra il prima e il dopo lo scoppio della malattia.

– Comportamento degli animali domestici nel dopo.

– Esempio di flusso di ricordi aumentati generato dal virus del tempo (di umano, di animale, di neonato).

– Esplosione di memoria iperdettagliata di un contenuto esperienziale rimosso.

– La riemersione di un dettaglio dimostra l’errore/l’esattezza di una decisione passata (processo, relazione, progetto, elezione, referendum, trattato internazionale…).

– Referti di medicina forense su crimini, torture, abusi commessi attraverso l’uso di suoni / referti di terapie su guarigioni, effetti positivi e benessere raggiunti attraverso l’uso di suoni.

– Zibaldone di pareidolie: elaborazione fantastica di percezioni reali incomplete, suoni illusori dotati di nitidezza materiale.

– Referto di entomologo forense su tempo, luogo, causa di morte di un cadavere (umano, non-umano, fantastico).

– Registrazioni degli atti della commissione internazionale di esperti che ha classificato il modello uomo inadatto alle sfide del futuro (2047).

– Reportage su zone acustiche militari / zone di distruzione acustica.

– Documenti del gruppo Audint descrivono zone delimitate di distruzione acustica come una possibile evoluzione bellica dei campi minati. L’attacco acustico mira ora a indurre una fonofobia.

Sacro

– Batool è una santa di origini arabe che vive in veneto e sta per raggiungere l’illuminazione, qual è la sua religione? quali sono le tappe del suo percorso di epifania?

– Che immagini vedono le macchine? È possibile per loro un’epifania sacra o esistenziale? Quali rappresentazioni, miti, religioni, arti, civiltà potrebbe generare?

– Una donna Neanderthal mescola ocra nella conchiglia e inizia a disegnare sulle pareti della grotta. Che cosa immagina?

– Il terzo testamento: la nuova alleanza tra le piante e gli umani per sopravvivere al mondo-deserto.

– Storie della nuova genesi e della nuova apocalisse: “Bambine giganti vengono fuori da tutte le cose dopo la fine. Sono dee molteplici, piante di carne che crescendo creano il nuovo mondo”.

– Studio sui riti che salvano la comunità (riti veri o inventati).

– Indagine sull’omicidio di un alce bianco.

Scenari

– 2048: apice tecnologico prima del crollo (no viaggi nello spazio).

– 2317: nelle macerie del crollo tecnologico.

– Mondo/comunità in cui l’aspettativa di vita è 40-50 anni e in cui i ricordi non muoiono mai ma entrano in una rete globale eterna.

– Simulazione incarnata e neurofenomenologia: modifiche dell’ambiente (ecosistemico e sociale), scomparsa di specie e interazioni, ricadute sullo sviluppo e l’evoluzione della mente umana.

– Simulazione incarnata e reti neuronali artificiali.

– Rischi possibili di un giardino di caccia.

– Rischi possibili di un eco-rifugio.

– Scenari di evoluzioni di specie nel mondo del cambiamento climatico avvenuto.

– Scenari di mutamenti nelle istituzioni sociali (famiglia, scuola, stati, chiese…) e nelle loro manifestazioni nel mondo del cambiamento climatico avvenuto.

– Possibili catene degli errori vs. buone prassi.

– Una tempesta solare pone fine all’era della tecnologia e alla pioggia.

– Scenari di obsolescenza dell’ultima civiltà umana.

– Cronache della schermoclastia.

– Scenari di collasso cognitivo: catena degli errori che sbriciola fake-worlds, domino di convinzioni sbagliate che si fanno macerie.

– Scenari di avvento della singolarità spirituale: accelerazione/fine della coscienza; epifania/creazione di dio/dei/demoni; punto omega; dharmakaya // Singolarità psicologica: accelerazione in negativo dell’intelligenza umana: riduzione delle competenze; riduzione di agency) // Singolarità sociale (decentralizzazione; fine della politica; menti alveare, reti di intelligenze. collettive; era delle connessioni; società come sistema operativo; cripto-comunità; stati digitali)

– Un mondo solo di insetti, biosfera costituita (quasi) esclusivamente da insetti (devoniano o altra era futura).

– Scenari di ingegneria ecologica.

– Conflitto tra eserciti (di cosa?) in un mondo in agonia.

– Disastro tecnologico: catena degli errori/nebula di nuove possibilità.

– Devoluzione dell’organizzazione sociale.

– Studio comparativo sui rischi delle megalopoli e delle oasi ecologiche.

– Ipotesi di geologi, futuristi, collassologi, linguisti, semiologi per assicurare contesti di sicurezza ecosistemica e culturale dei siti di incubazione delle t.i.n.a.

– Falsi miti e fake news riguardo la caduta della specie umana.

– Orizzonte degli eventi di specie: esplorazioni delle estinzioni di specie.

– Nuove radiazioni evolutive.

– Biotecnodiversità di artefatti e AI.

– Scenari di evoluzione di una intelligenza fungina.

Sogni

– Quali animali/piante sostituiscono nei sogni gli animali/piante estinti?

– Cartelle cliniche di dormienti del futuro (polisonnografia, studio del sonno, scandaglio fase rem…).

– I sogni/incubi di una coscienza digitale, che simula tutte le sensazioni e le percezioni di un corpo, condannata all’isolamento e all’immobilità.

– Il protagonista (chi? cosa?) sogna il ricordo dell’altra persona/animale con cui ha condiviso un’esperienza.

– Il protagonista sogna il ricordo di OH 7 (primo fossile attribuito a homo habilis) o dell’ultimo esemplare di una specie estinta.

– Insegnamenti onirici dello spirito lupo su come sopravvivere e ricostruire il mondo.

Strumentario

– Brain box (piccolo pannello solare incorporato, minuscola batteria agli ioni di litio, una carica basta per tre o quattro giorni. Ogni scatola è costosissima. Il dispositivo doveva consentire all’umanità di evitare l’estinzione, virtualmente: la Brain box è progettata per riversarvi il cervello umano digitalizzato, in modo che possa vivere lì dentro per sempre. Il progetto prevede che ogni cervello digitale venga messo in rete con gli altri, ricreando così una comunità virtuale, alimentata dall’energia solare. Una comunità immortale: stralci del dibattito scientifico, filosofico, politico e voci dell’opinione pubblica).

– Manuale di caccia su come si uccide un angelo.

– Repertorio di abilità del cacciatore d’aquila kirghiso e traiettorie di volo dell’aquila che mostrano forme, tecniche e strategie di caccia.

– Studio sulla storia degli usi bellici del suono / sugli usi terapeutici del suono.

– Manuale di boardgame/videogame sulla fuga dal collasso delle civiltà (l’unica mossa vincente è non giocare all’escapismo?)

– Studio del 1851 sulle segrete interconnessioni tra tatuaggi polinesiani, cannibalismo e tecniche di caccia delle balene.

– Automazione del customer service: estetica, empatia, criticità della comunicazione uomo-robot.

– Centraline angeliche che marmorizzano il tempo: principi di funzionamento

– Manuale di cristallomanzia applicata.

– Lavagna investigativa della catena dei disastri.

– Cosmesi dei riti propiziatori (decorazioni del viso con liquido luminescente di libellula).

– Lista delle tecniche di caccia dello scorpione in base alla preda.

– Tecniche di intervento delle unità cinofile da ricerca e soccorso in worst case scenario.

– Quaderno della catena dei transiti (le voci nascoste delle erbe; i richiami degli esseri; i patti tra i regni; misture e trasformazioni).

– Ricette eterne.

– Politica della cura: scenari, strategie, buone pratiche.

– Architettura degli uteri di cemento, metallo e plastica che covano le t.i.n.a. (transiente intelligenza non-abiotica).

– Artefatti umani che sopravvivono alla specie.

– Obsolescenza catastrofica di artefatti umani.

– Schema di funzionamento di una corpse farm per colture fungine.

Visioni

– Visioni dei toweardwolf, i lupi a venire, i lupi del futuro.

Fact-check sulle profezie (vere o inventate) della sorgente elettrica, l’oracolo-mondo.

– Quartine della profezia sulla morte dell’imperatore e sulle televisioni in fiamme. – Singolarità tecnologica: effetto domino dei salti paradigmatici (che accelerano il progresso tecnologico fino al verificarsi della singolarità) + catena degli errori (che ne determinano il deragliamento).

#Tina2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...