Gli Anelli del Potere, S01-E04

Númenor, come Atlantide, verrà distrutta, sommersa dalle acque. Questo vede in un palantír la regina reggente Míriel, figlia di Tar-Palantír. La Caduta di Númenor avverrà in effetti di lì a poco, nell’anno 3319, per vicende così nefaste che forse vedremo rese in immagini nei prossimi episodi della serie (se gli scenaristi hanno osato farsene carico). … Continua a leggere Gli Anelli del Potere, S01-E04

Gli Anelli del Potere, S01 E03

Con il terzo episodio di AdP si conferma quello che nei primi due episodi era offuscato dalla magnificenza dei paesaggi, dalla sorpresa nel vedere nuovi scenari, da un orizzonte d’attesa che poi si è ingolfato per sovraccarico di luoghi fantastici. Adesso, invece, l’impressione è netta: la Terra di Mezzo secondo Amazon è una geografia artificiale … Continua a leggere Gli Anelli del Potere, S01 E03

Gli Anelli del Potere, S01 E01-02

Usciamo dal commento mainstream. Il punto non è se ci troviamo in presenza o meno di un prodotto di consumo (lo è). Il punto non è se i testi di Tolkien siano stati ripetutamente, vertiginosamente traditi (lo sono stati). E il punto non è se l’immaginario un po’ cheesy di Peter Jackson sia stato condizionante … Continua a leggere Gli Anelli del Potere, S01 E01-02

C’era la Taiga/C’era un incendio – Children’s Book Fair #Bologna

E niente, Meschiari aveva detto "faccio la prima ballata antropocenica"; Lombardi illustra, meglio dipinge, ancora spettri e demoni nell'Antropocene. L'oggetto libro è bellissimo. Solido, pesante, piacevole, esiste. Sembra fatto per durare. Sul resto, trama, alberi, esseri non umani e catastrofe spetta a lettrici e lettori esprimersi. Segue il calendario, parziale, provvisorio, per principiare ma alla … Continua a leggere C’era la Taiga/C’era un incendio – Children’s Book Fair #Bologna

A UN PASSO DAL SOGNO NERO

I VIAGGIATORI DELLA SERA, DI UGO TOGNAZZI Sulla prima pagina di La Notizia campeggia il titolo del giorno: Voto a 13 anni. Uno dei cartelli di propaganda sulla metropolitana ci avverte che siamo in troppi. La scenografia ci fa sentire nel futuro, raddoppiando anzitempo il circuito sinistro dell’anticipazione visto I viaggiatori della sera, il film … Continua a leggere A UN PASSO DAL SOGNO NERO